Considerazioni

Asse interurbano, una storia infinita che č forse alla fine?

Di Giovanni Gelmini


foto G.Gelmini
Martedì sera, alla festa dell'Amicizia a Bonate Sopra, vi è stata un'affollata riunione con il tema centrale: il completamento dell'Asse Interurbano. Non entro nella cronaca della serata, se non per ricordare che l'On. Reduzzi ha ripercorso in modo chiaro tutte le vicissitudini dell'opera; il responsabile del cantiere della Bentonvilla, l'impresa che ha in appalto i lavori, ha spiegato in modo chiaro che i lavori di loro competenza sono ormai quasi completati; il Presidente della Provincia ha espresso,nel suo modo colorito e diretto, tutti i problemi che esistono con l'Anas.

Le novità sono che a Settembre inizieranno le operazioni di appalto delle opere di finitura e l'Anas pensa di terminare i lavori all'inizio del 2004, questo, se le date sono rispettate, corrisponde ad un ritardo del 50%, senza che apparentemente vi siano stati motivi. Inoltre il 1° settembre il presidente della Provincia Bettoni ed il Prefetto di Bergamo hanno indetto una riunione di confronto con i vertici dell'Anas, Ministri e Parlamentari. Speriamo che ne esca qualcosa di utile.

Mi auguro proprio che per Pasqua 2004 il traffico possa percorre il ponte, già terminato dal 1995 (e non dal '96 come è stato detto), ma ci credo poco. Non è ancora stato fatto il collaudo del ponte e potrebbero esserci delle sorprese. Inoltre sappiamo che i tempi Anas sono assolutamente inattendibili. Comunque l'opera sta arrivando alla fine.
Nella riunione è stata presentata "la storia" di quest'opera imprecisa e ridotta, ne potrete trovare una sintesi precisa in allegato.

Una cosa mi ha dato fastidio: che un ex sindaco martedì sera abbia parlato molto bene, mettendo in evidenza le cose che non si dovrebbero fare; peccato che lui come sindaco le abbia fatte.



Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non quelli di profilazione

© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato