Le ASL vanno in vacanza a Ferragosto e gli anziani muoiono

Di Giovanni Gelmini

L'opinione

Le ASL vanno in vacanza a Ferragosto e gli anziani muoiono

di Giovanni Gelmini


Sono stato sollecitato da Renzo Martinelli a scrivere sul problema dell'assistenza agli anziani, messo in rilievo dall'aumento eccezionale delle morti nelle ultime settimane.

Mi sembra invece che sia da segnalare che da noi, non so se solo in provincia di Bergamo, in tutta la Regione Lombardia o in tutta Italia, le prestazioni assistenziali sono in continuo peggioramento e il Sistema Sanitario viene svenduto agli interessi privati (questo è già arcinoto) ma, forse non lo sapete, nella settimana di ferragosto gli sportelli delle ASL sono rimasti chiusi, sospendendo tutti i servizi; solo uno sportello delle Unità Territoriali è rimasto aperto per le pratiche urgenti.

Questo mi sembra che sia gravissimo e non ammissibile. È successo, ad esempio, che una persona, dovendosi recare all'estero in un paese extracomunitario, sia partita senza la copertura sanitaria.

Non so se quanto sopra riportato abbia un legame diretto o indiretto con l'elevata mortalità degli anziani, ma mi sembra che nessuno abbia segnalato questo grave arbitrio di qualche burocrate, il quale ha deciso, di interrompere il servizio pubblico e non prestare quanto la legge pone a carico degli Enti Sanitari . Invito i lettori, anche di altre province o regioni, a segnalare se si sono verificati simili disservizi, per avere un quadro più completo della situazione. Eventualmente aprirò un forum su questo argomento, per fornire a politici il quadro su cui lavorare
 



Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non quelli di profilazione

© Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato