Riforme costituzionali fatte da poche persone

Caldo d'agosto e Costituzione Italiana. Ma dove stiamo andando?

Di Giovanni Gelmini

Il fatto
Riforme: 'Saggi' Cdl, nuove leggi elettorali; Calderoli, andiamo a creare organismi e figure nuove
23/08/2003 - 19:05
(ANSA) - LORENZAGO DI CADORE, 23 AGO - Fatta la riforma costituzionale, le due Camere dovranno avere leggi elettorali diverse. E' emerso dopo l'incontro dei 'saggi' della Cdl. 'Andiamo a creare degli organismi e delle figure nuove - spiega Calderoli (Lega) - quindi bisogna attendere che siano create per poter poi pensare a realizzare delle leggi elettorali'. 'Il Senato federale - dice D'Onofrio (Udc)- si potrebbe anche sciogliere in un momento diverso rispetto alla Camera dei deputati o potrebbe perfino non sciogliersi affatto'.
 
L'opinione

Caldo d'agosto e Costituzione Italiana. Ma dove stiamo andando?

di Giovanni Gelmini

 
Se siamo in mano a quattro saggi di quella levatura siamo ormai al limite del possibile. Siamo nella fantascienza. E la cosa mi terrorizza.

La costituzione Italiana è nata da un lavoro fatto da tutte le componenti politiche e ha retto per oltre mezzo secolo . Allora si usciva da un periodo di regime forte (detto anche dittatura) e da una costituzione precedent e che era di tipo monarchico. Il lavoro fatto dai "saggi" di allora possiamo dire che è stato il migliore possibile . Se oggi la costituzione mostra dei limiti, e questo è vero, non possiamo pensare di cambiare il metodo che allor a ha dato ottimi frutti. Si deve costituire una "Camera Costituente", che con un'opera intensa, con mandati specifici deg li elettori su le varie ipotesi di nuova costituzione e con il confronto con la base elettorale, attraverso referendum , sulle principali scelte (tre o quattro al massimo), riscriva un sistema organico , con compiti precisi e competenze definite . Questo governo pensa invece di risolvere tutto, come il calcio, con decisioni verticistiche , in mano a figure non brillanti (ma hanno figure brillanti?).


Se così sarà, credo, e spero, che ci saranno le barricate, come oggi avviene nel modo del calcio. Povera Italia!

Mi piacerebbe chiedere all'Onorevole Tremaglia se pensa che l'attuale Cavaliere possa essere assimilato in qualche modo al Cavaliere che lui ha sempre nel cuore. Credo però che anche Fassino o Bertinotti darebbero risposte, con i dovuti distinguo, simili.




Il sito utilizza cockies solo a fini statistici, non quelli di profilazione

Riproduzione vietata, anche parziale, di tutto il materiale pubblicato